L'impareggiabile Mr Dickens: 150º Anniversario

 

Charles Dickens è uno degli autori più amati al mondo, il più grande romanziere e critico sociale dell'era vittoriana. Ha creato alcuni dei personaggi letterari più iconici di tutti i tempi e ha goduto di un successo senza precedenti anche in vita.

Le proprie vicende personali sono state, per l’autore, fonte di ispirazione e i suoi romanzi hanno contribuito a formulare e rafforzare i temi della riforma sociale e della filantropia che ricorrono in molti dei suoi romanzi..

Con il 150º anniversario della morte di Charles Dickens -  in arrivo il 9 giugno 2020 - condividiamo con voi alcune collezioni, tra cui spicca il Charles Dickens Museum, e una serie di illustrazioni create per i suoi romanzi.

 

David Copperfield goes to school, Fortunino Matania,  (1881-1963) / Private Collection / © Look and Learn

 

Charles Dickens Museum

Charles Dickens e la sua famiglia vissero al numero 48 di Doughty Street tra l'aprile 1837 e il dicembre 1839.

 

A posthumous portrait of Dickens and his characters; Dickens's Dream, 1875 (oil on canvas), Robert William Buss (1804-75) / Charles Dickens Museum, London, UK

 

Il museo fu aperto al pubblico nel 1925, dopo essere stato salvato dalla demolizione, ed è il luogo dove l'autore scrisse Oliver Twist, Pickwick Papers e Nicholas Nickleby. La casa è la prima fonte al mondo di materiale relativo a Charles Dickens e rimane il quartier generale della borsa di studio Dickens.

L'archivio contiene quella che probabilmente è la più vasta collezione di immagini relativa all'autore con oltre 5000 fotografie, 2000 lanterne magiche, 1000 diapositive da 35 mm e un gran numero di fotocolor. Ci sono anche più di 500 ritratti dell'autore.

 

Left: Painting of a boy, Dickens’ ideal Little Paul (‘Dombey and Son’) (oil on canvas), William Quiller Orchardson (1832-1910) / Charles Dickens Museum, London.
Right: Pickwick Papers manuscript, c.1837, and Dickens’s quil and ink, photographed 2000s (pen & ink on paper), Charles John Huffam Dickens (1812-70) / Charles Dickens Museum, London

 

Charles Dickens alla British Library

La collezione della British Library non ha rivali e comprende oltre 18 milioni di opere e oggetti provenienti da tutto il mondo. Tra questi si trovano alcune importanti edizioni dei romanzi di Dickens, tra cui un'edizione del 1915 di A Christmas Carol illustrata da Arthur Rackham (1867-1939) e la prima edizione del terzo romanzo di Charles Dickens Nicholas Nickleby, nonché una raccolta di 136 lettere scritte da Dickens a sua moglie Catherine Hogarth durante il loro matrimonio.

 

Left: First Edition of 'A Christmas Carol' by Charles Dickens, 1843 (litho), English School, (19th century) / British Library, London, UK / © British Library Board. All Rights Reserved
Centre: Letter from Charles Dickens to Catherine Hogarth, May 1835. / British Library, London, UK / © British Library Board. All Rights Reserved
Right: Charles Dickens sitting at his writing desk. / British Library, London, UK / © British Library Board. All Rights Reserved

 

Il ritratto perduto di Charles Dickens

 

Questo dipinto, che ritrae un giovane Charles Dickens, non è più stato visto in pubblico dal giorno della sua presentazione inaugurale alla Royal Academy Summer Exhibition nel 1844.

Si tratta di un'immagine fino ad ora conosciuta solo dai biografi di Dickens attraverso un'incisione pubblicata nel 1844. L'opera, considerata perduta anche durante la vita dell'artista che l'ha dipinto - Margaret Gillies - è stata ritrovata in una vendita di oggetti di seconda mano in Sud Africa e aggiunge una nuova significativa immagine alla limitata iconografia del giovane Dickens.

 

Charles Dickens, 1843 (w/c & gouache on ivory), by Margaret Gillies (1803-87) / Private Collection / Photo © Philip Mould Ltd, London

 

I romanzi di Charles Dickens:

Nicolas Nickleby

Il dolore della separazione è nulla in confronto alla gioia di incontrarsi di nuovo.
- Charles Dickens, Nicholas Nickleby

Nicholas Nickleby è il terzo romanzo di Charles Dickens, e fu originariamente pubblicato in forma seriale, dal 1838 al 1839. Pensato per essere il primo dei componimenti "romanzeschi" di Dickens, è incentrato sulla vita di un giovane che deve sostenere la madre e la sorella dopo la morte del padre. Divenne molto popolare subito dopo la pubblicazione e creò le basi per la reputazione di Dickens come grande autore.

Left: Newman Noggs. Illustration by Harry Furniss for the Charles Dickens novel Nicholas Nickleby, from The Testimonial Edition, published 1910. / Private Collection / Photo © Ken Welsh / Bridgeman Images
Centre: Nicholas Nickleby / © British Library Board. All Rights Reserved / Bridgeman Images
Right: Mr. Alfred Mantalini. Illustration by Harry Furniss for the Charles Dickens novel Nicholas Nickleby, from The Testimonial Edition, published 1910. / Private Collection / Photo © Ken Welsh / Bridgeman Images

 

Oliver Twist

Le sorprese, come le sfortune, raramente vengono da sole.
- Charles Dickens, Oliver Twist

Oliver Twist è il secondo romanzo di Dickens, ugualmente pubblicato a puntate, tra il febbraio 1837 e l’aprile 1839. L’opera, che inaugura il filone del “romanzo sociale” nella letteratura inglese, racconta la storia di un orfano fuggito dall’orfanotrofio e della sua vita per le strade di Londra.

Top: A Set of the Ten Monthly Parts of the First Octavo Edition of the Serialised Publication of 'The Adventures of Oliver Twist' by Charles Dickens, 1846 (etched plates, paper), Cruikshank, George (1792-1878) / Private Collection / Photo © Christie's Images
Left: Dex.289, Manuscript corrections to 'Oliver Twist'. Preface to the present edition. MS. corrections by Charles Dickens, 1850 (ink on paper), Dickens, Charles John Huffam (1812-70) / British Library, London, UK
Centre: Oliver Twist by Charles Dickens, Copping, Harold (1863-1932) / Lebrecht Authors
Right: Mr Bumble, Oliver Twist (gouache on paper), Jackson, Peter (1922-2003) / Private Collection / Look and Learn / Peter Jackson Collection

Il Canto di Natale

"Le azioni umane adombrano sempre un certo fine, che può diventare inevitabile, se in quelle ci si ostina. Ma se vengono a mutare, muterà anche il fine.".
- Charles Dickens, A Christmas Carol

A Christmas Carol, fu pubblicato per la prima volta a Londra nel 1843 da Chapman & Hall e illustrato da John Leech. Il libro divenne così  popolare che la prima edizione fu messa in vendita il 12 dicembre e si esaurì prima di Natale. Il romanzo descrive il successo e  la popolarità della festa del Natale durante l'epoca vittoriana, e introduce nuove tradizioni quali l'albero addobbato e il ritrovarsi in famiglia, ora date per scontate.

 

 

Left: Title Page - A Christmas Carol, 1915 (litho), Rackham, Arthur (1867-1939) / Free Library of Philadelphia / Rare Book Department, Free Library of Philadelphia
Centre: Illustration for A Christmas Carol by Charles Dickens (colour litho), Copping, Harold (1863-1932) / Private Collection / © Look and Learn
Right: Bob Cratchit and Tiny Tim, illustration for 'Character Sketches from Dickens' compiled by B.W. Matz, 1924 (colour litho), Copping, Harold (1863-1932) / Private Collection

 

 

Grandi Speranze

“Non fare domande, e non ti verranno dette bugie.”
- Charles Dickens, Grandi Speranze

Great Expectations è il penultimo romanzo di Dickens, pubblicato a puntate tra il 1860 e il 1861.

Narrato in prima persona dal protagonista Philip "Pip" Pirrip, Grandi Speranze è ambientato nel Kent. Pip è un orfano che viene cresciuto dalla crudele sorella maggiore e dal suo buon marito. Successivamente, accolto da una ricca vedova come un compagno di giochi per la giovane nipote, di cui si innamora,Pip scopre l'esistenza di un mondo diverso, quello dei gentiluomini. Da quel momento crescono il lui "grandi speranze" che lo portano a sognare una vita diversa da quella che il destino gli ha riservato.

 

Left: Great Expectations, Pip encounters the convict in the churchyard (colour litho), Brock, Charles Edmund (1870-1938) (after) / Private Collection / © Look and Learn
Centre: GREAT EXPECTATIONS, 1861. 'I entreated her to rise.' Pip (Philip Pirip) attempts to comfort Miss Havisham in 'Great Expectations' by Charles Dickens. Illustration by Francis Arthur Fraser, 1871. / Granger
Right: Great Expectations, Estella arrives in Cheapside by coach from Rochester (colour litho), Brock, Charles Edmund (1870-1938) (after) / Private Collection / © Look and Learn

 

David Copperfield

“La procrastinazione è un furto fatto alla vita.”
- Charles Dickens, David Copperfield

David Copperfield è il quinto romanzo di Charles Dickens. Scritto in prima persona, narrato da David Copperfield, descrive il suo percorso di crescita da bambino, povero e trascurato, fino a diventare un autore di successo. Molti critici ancora si interrogano sul fatto che questo romanzo sia o meno un'autobiografia dello stesso Charles Dickens.

 

Left: Front cover, Reynolds, Frank (1876-1953) / Private Collection
Centre: 'David Copperfield', Reynolds, Frank (1876-1953) / Lebrecht Authors
Right: Miss Betsy Trotwood, Reynolds, Frank (1876-1953) / Private Collection

 

 

Inoltre....

Pickwick Papers

Little Dorrit

Bleak House

Guarda altre immagini che illustrano la vita e i tempi di Charles Dickens.

 

Bridgeman Images | Image. It’s Everything


Contattaci per qualunque commento o se pensi che ci sia sfuggito qualcosa: siamo sempre alla ricerca di nuove idee e suggerimenti.

Forniamo anche ricerche gratuite, quindi per favore approfittate di questo servizio! Se avete domande in merito alle ricerche o alle immagini di licenza, non esitate a contattarci.

 

 

 


Ritorna in cima alla pagina