Maria Mulas in esclusiva con Bridgeman Images

 

Autoritratto di Maria Mulas, 1969-1979, © Maria Mulas /  Bridgeman Images

Siamo lieti di annunciare che l’archivio di Maria Mulas è ora rappresentato da Bridgeman Images a livello mondiale.

 

foto di Liz Taylor e Franco Zeffirelli durante un party a casa Falk dopo uno spettacolo al Teatro alla Scala, Milano, Italia, 197 Maria Mulas
Liz Taylor e Franco Zeffirelli durante un party a casa Falk dopo uno spettacolo al Teatro alla Scala, Milano, Italia, 1971 (b/w photo) © Maria Mulas / Bridgeman Images

 

Ugo mi regalò la mia prima macchina fotografica, che era appartenuta a mio padre. Ero una ragazzina… Così prese il via tutto: con una vecchia, magnifica Leica.” (Intervista - Roma, 26 settembre 2018)

 

foto ritratto di Sophia Loren, Milano, Italia, 1990-99 Maria Mulas
Sophia Loren, Milano, Italia, 1990-99 (b/w photo) © Maria Mulas / Bridgeman Images



Maria Mulas (Manerba del Garda 1935) inizia la propria carriera giovanissima come pittrice ma - come racconta lei stessa in diverse interviste - l’influenza del fratello Ugo e l’avere a disposizione una camera oscura la attrassero ben presto verso la fotografia.

 

foto dell'artista Christo sulla terrazza del suo studio, New York, USA, 1979 Maria Mulas
Christo sulla terrazza del suo studio, New York, USA, 1979 (coloured photo) / © Maria Mulas / Bridgeman Images

 

La stampa del proprio lavoro è una costante per Maria Mulas, e forse una delle chiavi per capire la forza del suo lavoro. Soprattutto quello legato al Ritratto, genere per cui è diventata celebre.

 

Alberto Moravia, Roma, Italia, 1985 foto ritratto in bianco e nero di Maria Mulas
Alberto Moravia, Roma, Italia, 1985 (b/w photo) © Maria Mulas / Bridgeman Images

 

photo of Maria Mulas taking a self portrait in a round mirror
 Autoritratto allo specchio, © Maria Mulas / Bridgeman Images

 

L’archivio di Maria Mulas infatti è in primis un ricchissimo catalogo di celebrità del mondo della cultura, milanese e internazionale, ritratte per lo più in bianco e nero. Beuys, Warhol, Richter, Pane, Bourgeois, Colombo, Castellani, Dorfles, Baselitz, Kapoor, Tilson, Johns, Rauschenberg, Koons, Strehler, Grass, Pivano, Moravia, De Chirico... solo per citare alcuni nomi.

 

foto di Louise Bourgeois alla Miller Gallery, New York, USA, 1986 Maria Mulas
Louise Bourgeois alla Miller Gallery, New York, USA, 1986 (b/w photo) © Maria Mulas / Bridgeman Images

 

Naturalezza (dei soggetti) e astrazione (del bianco e nero) potremmo dire essere le due linee guida che accompagnano il lavoro di Maria Mulas. 

 

foto di Fausto Melotti, Milano, Italia, 1975 Maria Mulas
Fausto Melotti, Milano, Italia, 1975 (b/w photo) © Maria Mulas / Bridgeman Images

 

Un sorriso strappato ad Abbado.

 

foto di un sorridente Claudio Abbado, Milano, Italia, 1992  Maria Mulas
Claudio Abbado, Milano, Italia, 1992 (b/w photo) © Maria Mulas / Bridgeman Images

 

L’amicizia tra Gunter Grass e Inge Feltrinelli.

 

foto di Gunter Grass e Inge Feltrinelli, Villa Deati, Alessandria, Piemonte, Italia, 1992  Maria Mulas
Gunter Grass e Inge Feltrinelli, Villa Deati, Alessandria, Piemonte, Italia, 1992 (b/w photo)  © Maria Mulas / Bridgeman Images

 

 

Una smorfia di Alfa Castaldi.

 

foto di Alfa Castaldi, Milano, Italia, 1987 (b/w photo) / © Maria Mulas
Alfa Castaldi, Milano, Italia, 1987 (b/w photo) / © Maria Mulas / Bridgeman Images

 

Andy Warhol che gioca a fotografarsi con la stessa Maria Mulas.

 

immagine di Andy Warhol e Maria Mulas che si fotografano a vicenda alla Fondazione Stelline, in occasione della mostra di Warhol "Il cenacolo", Milano, Italia, 1987 (b/w photo)  © Maria Mulas
Andy Warhol e Maria Mulas che si fotografano a vicenda alla Fondazione Stelline, in occasione della mostra di Warhol "Il cenacolo", Milano, Italia, 1987 (b/w photo)  © Maria Mulas / Bridgeman Images

 

Il teatro (dove per teatro intendiamo il Piccolo Teatro di Milano) e Giorgio Strehler sono stati un incontro fondamentale per la fotografa. Erano gli anni Sessanta, a Milano, e il Piccolo era un luogo di contestazione e di sperimentazione.

 

Autoritratto in verde, © Maria Mulas / Bridgeman Images

 

D’altra parte per la Mulas il teatro è l’occasione per un confronto diretto con l’azione e il movimento, con tempi di esposizione più lunghi.

 

foto di Bob Wilson ssul palcoscenico del Teatro Strehler, Milano, Italia, 1978 (b/w photo) © Maria Mulas
Bob Wilson ssul palcoscenico del Teatro Strehler, Milano, Italia, 1978 (b/w photo) © Maria Mulas / Bridgeman Images

 

 

Reportage e ricerca non sono estranei al lavoro di Maria Mulas, e come tali si ritrovano nell’archivio. La moda, le architetture, preziosi scorci urbani. Quasi sempre a Milano che, potremmo dire, fu uno dei fulcri per l’arrivo e la diffusione della cultura internazionale e all’avanguardia in Italia.


 

foto rtitratto di Dario Fo, Galleria Vittorio Emanuele II, Milano, Italia,1982 (b/w photo) © Maria Mulas
Dario Fo, Galleria Vittorio Emanuele II, Milano, Italia,1982 (b/w photo) © Maria Mulas / Bridgeman Images

 

Bridgeman Images rappresenta il copyright di Maria Mulas, questo significa che le sue incredibili immagini sono disponibili per la riproduzione in un'unica transazione, senza bisogno di contattare SIAE o altri enti.

 

Vibralismo, 1980, © Maria Mulas / Bridgeman Images

 

Vuoi vedere altre immagini dell’Archivio Maria Mulas attualmente disponibili sul nostro sito? Visita la nostra selezione.

 

Per qualsiasi ulteriore informazione su questa e altre collezioni, sul copyright di Maria Mulas e altri artisti contemporanei non esitare a contattarci.


Ritorna in cima alla pagina