Le collezioni della Galleria Nazionale dell'Umbria

Le immagini dei capolavori della Galleria Nazionale dell'Umbria sono ora disponibili attraverso Bridgeman Images

Palazzo dei Priori di Perugia, uno dei complessi architettonici più rappresentativi del Gotico italiano, ospita da oltre un secolo la Galleria Nazionale dell’Umbria.

Separato definitivamente dall’Accademia del Disegno, il museo divenne pinacoteca civica il 4 giugno 1863. Dieci anni più tardi l'intera collezione venne accolta tra le mura di Palazzo dei Priori. Acquisita dallo Stato italiano nel 1918, assunse il nome di Regia Galleria Vannucci e poco più tardi ottenne nomina di Galleria Nazionale dell’Umbria.

 

Articolata in un percorso cronologico custodisce ad oggi importanti opere ed eccezionali testimonianze del Medioevo e del Rinascimento italiano, includendo:

 

La grande pittura gotica di Gentile da Fabriano

Madonna in trono con Bambino e angeli, Gentile da Fabriano (c.1370-1427) / Galleria Nazionale dell'Umbria / Bridgeman Images
 

Le messe in scena delle storie di San Nicola, prodotte da Beato Angelico per il Polittico Guidalotti, anche detto dei Domenicani.

 

Maria Annunciata, Polittico dei Domenicani (tavola, pittura a tempera), Giovanni da Fiesole detto Beato Angelico (c.1400-55) / Galleria Nazionale dell'Umbria / Bridgeman Images

 

Il Polittico di Sant’Antonio, opera di Piero della Francesca, uno dei grandi rivoluzionari della pittura rinascimentale.

 

Sant'Elisabetta d'Ungheria resucita un bambino caduto in un pozzo, Polittico di Sant'Antonio (tavola, pittura a olio), Piero della Francesca (13th century) / Galleria Nazionale dell'Umbria / Bridgeman Images

 

I lavori di Pietro Perugino, Pinturicchio e Luca Signorelli, tra i più influenti pittori del 400 italiano, famosi in tutto il mondo per aver adornato con i loro affreschi parte della Cappella Sistina.

 

Adorazione dei Re Magi, Pietro Vannucci detto Perugino (c.1445-1523) / Galleria Nazionale dell'Umbria / Bridgeman Images

 

 

San Bernardino risana la figlia di Giovanni Antonio Petrazio da Rieti, Bernardino di Betto detto Pinturicchio (c.1452-1513) / Galleria Nazionale dell'Umbria / Bridgeman Images

 

 

Pala dei Francescani di Paciano (tavola, pittura a tempera), Luca Signorelli (c.1450-1523) / Galleria Nazionale dell'Umbria / Bridgeman Images

 

Gli scultori Arnolfo di Cambio, Nicola Pisano e Agostino di Duccio.

 

Madonna, Agostino di Duccio (1418-c.81) / Galleria Nazionale dell'Umbria / Bridgeman Images
 

La collezione racchiude una vasta produzione pittorica risalente al periodo tra il Seicento e l'Ottocento, includendo opere di Orazio Gentileschi, Valentin de Boulogne, Pietro da Cortona, il Sassoferrato, Francesco Trevisani, Sebastiano Conca, Pierre Subleyras, Corrado Giaquinto, Jean-Baptiste Wicar.

 

Santa Cecilia, Gentileschi, Orazio (1565-1647) / Galleria Nazionale dell'Umbria / Bridgeman Images

 

Le immagini della Galleria Nazionale dell-Umbria sono ora disponibili per la riproduzione attraverso Bridgeman Images. Contattateci per ulteriori informazioni.

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime novità sui nostri artisti, musei e collezioni.


Ritorna in cima alla pagina